Questo sito utilizza i cookie anche di terze parti che ci aiutano a fornire i nostri servizi, clicca su +Info per saperne di più o negare il consenso
Continuando sul sito o premendo su OK presti il consenso all’uso di tutti i cookie

"Dall'oasi del cedro con amore invisibile" (ed. Brenner)




Conferenza dedicata alla cultura culinaria e rituale ebraica e sulle eccellenze calabresi con laboratori didattici dedicati ai bambini e presentazione del libro "Dall'oasi del cedro con amore invisibile" (ed. Brenner), alla presenza dell’autore Francesco Gariano.

Il cedro calabrese, che cresce spontaneo nella fascia costiera dell'alto Tirreno cosentino che va da Belvedere Marittimo a Tortora, denominata Riviera dei Cedri con al centro Santa Maria del Cedro, rappresenta una delle produzioni tipiche regionali di eccellenza che ha valicato i confini regionali ed è noto ed apprezzato in tutto il mondo solo per le sue qualità. La versatilità dell’agrume ne consente l’utilizzo soprattutto nel settore gastronomico per preparazioni delle tipicità regionali (cedrate, canditi, marmellate, olii, ecc.).

Nella cultura ebraica il cedro viene utilizzato nella cerimonia autunnale del Sukkot, una delle più importanti ricorrenze dell’ebraismo. E siccome i migliori cedri, a livello mondiale, sono considerati quelli calabresi, ogni anno arrivano nella nostra regione i rabbini da ogni angolo del pianeta per scegliere di persona i migliori frutti.

Abstract: Il saggio rivisita l’agro di Santa Maria del Cedro, oasi dove viene coltivato il pregiato e sacro agrume caro agli Ebrei, per la celebrazione della festa del Sukkot. Una ricerca antropologica e letteraria insieme, che recupera la cultura rurale ed artigiana dell’antico borgo” il Casale”.
 

PER INFO:

Cell. 348 724 67 47
Mail: comunicazione@4culture.it

LE DATE:

Dal 27 gennaio 2019 al 25 aprile 2019
09:30 / 13:00 – 16:00 / 19:30
Da martedì a domenica
Ricorda! La mostra è chiusa tutti i lunedì

DOVE SIAMO:

A Catanzaro
presso il Complesso Monumentale del San Giovanni (accesso da P.zza Garibaldi)